Parole di Vita

Associazione Biblica Culturale

Get Adobe Flash player

Visitatori

20-05-2019---07:38:33
Online 1
User online 0
Guest online 1
Oggi 7
Ieri 28
Questa settima 35
L'ultima settimana 431
Questo Mese 886
Ultimo mese 1200
Totale 94944
User Rating:  / 0

Chiesa Evangelica Internazionale                    “ La Parola della Salvezza”                                past. Crocitto

(Progetto Alfa)

 

Programma basilare per lo sviluppo e crescita del neo credente

1 - Ravvedimento - Pentimento – Conversione

Dopo aver accettato Gesù, noi possiamo vedere meglio in noi. Scrutare i lati più bui del nostro cuore attraverso la luce della Parola di Dio, mostrandoci  tutto ciò che è presente in noi di positivo e negativo.                                                

Leggiamo Atti 2:37-40.

Ravvedimento                                                                                                                                                         

Ravvedersi significa: guardare meglio, accorgersi, analizzare. 

Il giovane ricco  Marco 10:17-22 (Mentre Gesù usciva per la via, un tale accorse e, inginocchiatosi davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?» Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Dio.  Tu sai i comandamenti: "Non uccidere; non commettere adulterio; non rubare; non dire falsa testimonianza; non frodare nessuno; onora tuo padre e tua madre"».  Ed egli rispose: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia gioventù». 21 Gesù, guardatolo, l'amò e gli disse: «Una cosa ti manca! Va', vendi tutto ciò che hai e dàllo ai poveri e avrai un tesoro in cielo; poi vieni e seguimi». Ma egli, rattristato da quella parola, se ne andò dolente, perché aveva molti beni.)

Vediamo ora l'apostolo Paolo in  Atti 9:1-5 (Saulo intanto, spirando ancora minacce e strage contro i discepoli del Signore, si recò dal sommo sacerdote, e gli chiese lettere per le sinagoghe di Damasco affinché, se avesse trovato alcun seguace della Via, uomini o donne, li potesse condurre legati a Gerusalemme. Or avvenne che, mentre era in cammino e si avvicinava a Damasco, all'improvviso una luce dal cielo gli folgorò d'intorno. E, caduto a terra, udì una voce che gli diceva: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?». Ed egli disse: «Chi sei, Signore?». E il Signore disse: «Io sono Gesù, che tu perseguiti;)

Paolo era convinto che stava facendo la volontà di DIO eppure stava andando contro il Signore. Quando sei convinto  profondamente vedi ciò che non è. Anche i discepoli sulla via di Emmaus stavano camminando e parlando con Gesù, ma loro erano convinti che era morto e non si accorsero lo avevano accanto mentre ritornavano a casa.                                                                                                                                                                                                   Luca 24:13-24 (Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus, e conversavano di tutto quello che era accaduto. Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo. Ed egli disse loro: "Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?". Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clèopa, gli disse: "Tu solo sei così forestiero in Gerusalemme da non sapere ciò che vi è accaduto in questi giorni?". Domandò: "Che cosa?". Gli risposero: "Tutto ciò che riguarda Gesù Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i sommi sacerdoti e i nostri capi lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e poi l'hanno crocifisso. Noi speravamo che fosse lui a liberare Israele; con tutto ciò son passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; recatesi al mattino al sepolcro e non avendo trovato il suo corpo, son venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. Alcuni dei nostri sono andati al sepolcro e hanno trovato come avevan detto le donne, ma lui non l'hanno visto".)

In che modo puoi ricevere la Luce?

I) Cercandola,  II) aprendo la finestra del tuo cuore, III) per caso puoi trovare una torcia che funziona (trovandoti a leggere un opuscolo), altri te la portano parlandoti della Parola di Dio.

Dopo aver scoperto, nei lati oscuri del ns. cuore i vari peccati, atteggiamenti sbagliati, pensieri negativi ecc., si passa ad una seconda fase transitoria ma pur non di meno importante, il pentimento.

 

Pentimento                                                                                                                                                                          

Leggiamo Prov. 28:13. Dunque pentirsi è abbandonare ogni azione, pensiero e peccato che dispiace al Signore                                                                                                                                                                                      

< <Gesù rinnegato da Pietro> > >

Luca 22:54-62 (Dopo averlo catturato, lo portarono via e lo condussero nella casa del sommo sacerdote. E Pietro seguiva da lontano. Quando essi accesero un fuoco in mezzo al cortile e si posero a sedere attorno, Pietro si sedette in mezzo a loro.  Una serva lo vide seduto presso il fuoco, lo guardò attentamente e disse: «Anche costui era con lui». Ma egli lo negò, dicendo: «Donna, non lo conosco». Poco dopo lo vide un altro e disse: «Anche tu sei di quelli». Ma Pietro disse: «O uomo, non lo sono». Passata circa un'ora, un altro affermava con insistenza, dicendo: «In verità anche costui era con lui, perché è Galileo». Ma Pietro disse: «O uomo, non so quello che dici». E subito, mentre ancora parlava, il gallo cantò. E il Signore, voltatosi, guardò Pietro. E Pietro si ricordò della parola che il Signore gli aveva detto: «Prima che il gallo canti, tu mi rinnegherai tre volte». Allora Pietro uscì fuori e pianse amaramente.)   

                                                                                                                                                            

Conversione                                                                                                                                                                     

Ancora l'apostolo Pietro, Luca 22:32 (Ma io ho pregato per te, affinché la tua fede non venga meno; e tu, quando un giorno sarai convertito, conferma i tuoi fratelli.)

 Galati 2:11-13 (Ma quando Pietro venne in Antiochia, io gli resistetti in faccia, perché era da riprendere. Infatti prima che venissero alcuni da parte di Giacomo, egli mangiava con i gentili; ma quando giunsero quelli, egli si ritirò e si separò, temendo quelli della circoncisione. E anche gli altri Giudei fingevano assieme a lui, tanto che anche Barnaba fu trascinato dalla loro ipocrisia.)

Infine quindi il  convertirsi, rappresenta il giro di boa, il cambiare direzione, rovesciare e trasformare.

Atti 9: 20-22 (E subito si mise a predicare il Cristo nelle sinagoghe, proclamando che egli è il Figlio di Dio. E tutti quelli che lo udivano stupivano e dicevano: «Non è costui quel tale che a Gerusalemme perseguitava tutti coloro che invocavano questo nome, ed è venuto qui col preciso scopo di condurli prigionieri dai capi dei sacerdoti?». Ma Saulo confondeva i Giudei che abitavano a Damasco, dimostrando che Gesù è il Cristo.)                                                                                                                                                                                    

Leggiamo Rom. 12:2-4. Principalmente la conversione deve avvenire nel nostro cuore (sede dei desideri) e mente (sede dei pensieri) e l'attività principale deve essere il portare alla sottomissione i ns. desideri e i nostri pensieri ai principi di Dio.

Leggiamo 2 Cor. 10:5.

 

Versetti da imparare a memoria

 

Atti 2:38

“Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo.”

 

 ∞∞∞

 

Giovanni 3:16

Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.


Associazione Biblica Culturale "Parole di Vita" - Via Tenente de Venuto, 6 - 70054 Giovinazzo (BA)