Parole di Vita

Associazione Biblica Culturale

Get Adobe Flash player

Visitatori

20-05-2019---07:46:28
Online 1
User online 0
Guest online 1
Oggi 66
Ieri 28
Questa settima 94
L'ultima settimana 431
Questo Mese 945
Ultimo mese 1200
Totale 95003
User Rating:  / 1
PoorBest 

Predicazione del 23/09/2012 del pastore Franco Crocitto

Salmo 84: 1-8
Quanto sono amabili le tue dimore Signore degli eserciti! L'anima mia languisce e brama gli atri del Signore. Il mio cuore e la mia carne esultano nel Dio vivente. Anche il passero trova la casa, la rondine il nido, dove porre i suoi piccoli, presso i tuoi altari, Signore degli eserciti, mio re e mio Dio. Beato chi abita la tua casa: sempre canta le tue lodi! Beato chi trova in te la sua forza e decide nel suo cuore il santo viaggio. Passando per la valle del pianto la cambia in una sorgente, anche la prima pioggia l'ammanta di benedizioni. Cresce lungo il cammino il suo vigore, finché compare davanti a Dio in Sion.

“Quanto amabili sono le tue Dimore” una frase che può dire solo qualcuno che c’è già stato,  o un figlio, qualcuno che conosce le “dimore di Dio”.

Isaia 57: 14-21
 E si dirà: "Appianate, appianate, preparate la via, rimuovete gli ostacoli dalla via del mio popolo!". Poiché così dice l'Alto e l'Eccelso, che abita l'eternità, e il cui nome è Santo "Io dimoro nel luogo alto e santo e anche con colui che è contrito e umile di spirito, per ravvivare lo spirito degli umili, per ravvivare lo spirito dei contriti. Poiché io non voglio contendere per sempre né essere adirato in eterno, altrimenti davanti a me verrebbero meno lo spirito e le anime che ho fatto. Per l'iniquità della sua cupidigia mi sono adirato e l'ho colpito, mi sono nascosto, mi sono indignato; ma egli si è allontanato seguendo la via del suo cuore. Ho visto le sue vie, ma io lo guarirò, lo guiderò e ridarò le mie consolazioni a lui e ai suoi che sono afflitti. Io creo il frutto delle labbra. Pace, pace a chi è lontano e a chi è vicino", dice l'Eterno. "Io lo guarirò". Ma gli empi sono come il mare agitato, che non può calmarsi e le cui acque vomitano melma e fango.  "Non c'è pace per gli empi", dice il mio DIO.


Solo un’ uomo umile e contrito entra facilmente nelle dimore di Dio, colui che ha peccato,  si è pentito e chiede perdono. Dio è in mezzo a coloro pur avendo peccato si sono pentiti e fa sentire il Suo amore.
Tutte quelle volte che non facciamo la Sua volontà, quando non stiamo alla Sua presenza, quando non preghiamo, quando capiamo che abbiamo sbagliato e ci presentiamo a Lui con lo spirito contrito e con fare umile, allora Dio ci accoglie nelle Sue dimore e ci dà conforto.
Appena convertiti siamo come dei bimbi, abbiamo bisogno di nutrimento per crescere, altrimenti si rischia di perdere il cammino e ricominciare ad alimentare solo la carne (i nostri desideri) tralasciando lo spirito. Quest’ultimo ha bisogno di crescere, perciò il Signore ci ha dato i frutti dello spirito appunto, sono da coltivare “anelando la presenza di Dio”. Non c’è nessuno che venga rigettato da Lui, Dio, infatti, è sempre a disposizione, non lascia gli animali, figuriamoci noi. Perciò quando vogliamo stare davanti a Lui facciamolo con un’ atteggiamento sincero,  lodandoLo e ringraziandoLo per far aprire la strada alle benedizioni come dice il salmo 103 : Benedici, anima mia, l'Eterno; e tutto quello che è in me benedica il suo santo nome. Benedici, anima mia, l'Eterno e non dimenticare alcuno dei suoi benefici. 

salmo 100:
Mandate grida di gioia all'Eterno, o abitanti di tutta la terra! Servite l'Eterno con letizia venite davanti a lui con canti di gioia. Riconoscete che l'Eterno è DIO è lui che ci ha fatti e non noi da noi stessi; noi siamo il suo popolo e il gregge del suo pascolo.  Entrate nelle sue porte con ringraziamento e nei suoi cortili con lode, celebratelo, benedite il suo nome. Poiché l'Eterno è buono; la sua benignità dura in eterno e la sua fedeltà per ogni età.

 

Non ti appoggiare alla tua forza ma riponi tutto nelle Sue mani, solo allora prospererai, solo allora vincerai tutte le tue battaglie. Come Davide ripose la sua forza nella fede in Dio e riuscì a sconfiggere Golia, così anche noi dobbiamo avere fede in Dio.
Amore, fede, perdono, sono le Sue vie, e se non riusciamo a capirle allora mettiamoci in preghiera, Lui risponderà, Gesù è “la Via, la Verità e la Vita”.
Quando andiamo in preghiera con uno spirito umile e contrito Lui ci benedirà ed anche se dovessimo passare per un terreno arido, se le nostre situazioni dovessero essere delle più disastrose, Dio farà rifiorite la strada sul nostro cammino, solo con Lui cammineremo di vittoria in vittoria fino ad arrivare allo scopo, al corpo glorificato alla Sua presenza!

 

 

Associazione Biblica Culturale "Parole di Vita" - Via Tenente de Venuto, 6 - 70054 Giovinazzo (BA)